forli facebook trasp instagram trasp 

Ottocento: il senso dell'esserci

OTTOCENTO IL SENSO DELL'ESSERCI

EVENTI COLLATERALI ALLA MOSTRA: OTTOCENTO, L'ARTE DELL'ITALIA TRA HAYEZ E SAGANTINI

 

cver

 

ll periodo al quale la mostra è dedicata, è quello compreso tra l’Unità d’Italia e la Grande Guerra; l’ultima parte del Romanticismo e l’inizio di un’era moderna, un’epoca di scoperte, riscoperte e sperimentazioni in vari settori della vita.ll periodo al quale la mostra è dedicata, è quello compreso tra l’Unità d’Italia e la Grande Guerra; l’ultima parte del Romanticismo e l’inizio di un’era moderna, un’epoca di scoperte, riscoperte e sperimentazioni in vari settori della vita.L’Italia è un Paese con varie identità, da unificare. In questo senso l’arte diviene non solo strumento “popolare” di divulgazione, di rappresentazione della vita moderna e di denuncia sociale, ma è anche un vero e proprio “laboratorio” di riscoperta delle meraviglie del Bel Paese. Il progetto del Centro Diego Fabbri intende continuare idealmente questa opera divulgativa di riscoperta, attraverso laboratori sensoriali, dedicati al “buon vivere”. I sensi saranno protagonisti di percorsi che porteranno il pubblico ad un approccio “fisico” all’opera d’arte, destrutturata e ricomposta in un “punto di vista” differente, ma riconducibile sempre e comunque all’Uomo e alla sua percezione.È in questa direzione che le nostre proposte prenderanno avvio e coinvolgeranno lo Spettatore, inteso come “universale”. Bambini, adulti, utenti non vedenti e persone affette da disabilità mentali, tutti saranno fruitori attivi e creatori di Arte, in contesti di piena partecipazione e condivisione, nei quali l’accessibilità alla Cultura, per noi da sempre missione fondamentale, diviene sperimentazione e realizzazione concreta. La visita alla mostra sarà inoltre arricchita da momenti di approfondimento divulgativo, con narrazioni, concerti, laboratori e proposti al pubblico per una completa e piacevole fruizione delle opere esposte.Il percorso culturale vuole dare risalto alle tematiche cardine dell’esposizione e all’importante rivoluzione del costume che ha caratterizzato quel particolare periodo storico. 

 

LA MOSTRA PER TUTTI

Un’audioguida per non vedenti e ipovedenti consente al pubblico di riferimento di visitare la mostra, rivelando quei particolari che difficilmente potrebbero essere percepiti con l’utilizzo di una normale audioguida. Su indicazione della Direzione della Mostra, sono state audiodescritte 20 opere, creando un percorso pienamente rappresentativo della grande esposizione. La guida sarà fruibile on line, utilizzando il proprio smartphone: l’utente può in tal modo godere pienamente della mostra senza alcun costo aggiuntivo.

Ingresso gratuito per il pubblico non vedente e ipovedente e loro accompagnatori

 

MUSEI SAN DOMENICO - MOSTRA “OTTOCENTO. L’ARTE DELL’ITALIA TRA HAYEZ E SEGANTINI”

dal 9 Febbraio al 16 Giugno 2019

Orari di apertura della Mostra

 

12a

 

RUTH E LE ALTRE

Uno speciale percorso all’interno della mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” - Musei San Domenico. Un itinerario insolito dedicato alla figura femminile e alla sua evoluzione ottocentesca, fino al suo ingresso nel nuovo secolo. Una visita guidata tra emancipazione e pregiudizi, modernità e tradizione, che diviene un originale percorso alla scoperta della condizione della donna dall’Ottocento ai primissimi decenni del secolo successivo. Un viaggio alla scoperta di immagini dedicate alla quotidianità delle donne dell’epoca: dalle tormentate figure femminili care al Romanticismo, alla realtà imbevuta di luce delle contadine raccontate dai macchiaioli, fino alla severa compostezza delle donne italiane degli artisti dei primi anni del Novecento.

Visite guidate di gruppo: ingresso (biglietto mostra + guida) Intero € 15,00, Possessori ArtCard: € 10,00

Prenotazione all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

MUSEI SAN DOMENICO - MOSTRA “OTTOCENTO. L’ARTE DELL’ITALIA TRA HAYEZ E SEGANTINI”

dal 9 Febbraio al 16 Giugno 2019

Orari di apertura Mostra

 

 

ALLA SCOPERTA DELL’IMMAGINE

Visite guidate e percorsi culturali pensati appositamente per gli utenti dei Centri Diurni Psichiatrici ed i loro accompagnatori. Le visite, strutturate in piccoli gruppi, prevedono l’ausilio di una guida professionista che accompagnerà i visitatori alla scoperta delle opere esposte, facendone cogliere tutti gli aspetti artistici e storici. Grazie a tale iniziativa la Mostra diviene un evento pienamente accessibile, dando a tutti la possibilità di realizzare un percorso culturale di forte impatto emotivo.

Ingresso gratuitoIngresso gratuitoServizio guida € 55,00

 

MUSEI SAN DOMENICO - MOSTRA “OTTOCENTO. L’ARTE DELL’ITALIA TRA HAYEZ E SEGANTINI”

dal 9 Febbraio al 16 Giugno 2019

Orari di apertura Mostra

 

 

L’ARTE CHE FA BENE

Arte e ‘Demenza’, un termine generale che raggruppa alcuni disturbi del sistema nervoso centrale, di cui l’Alzheimer è il più diffuso. Il coinvolgimento nell’arte porta benefici significativi sia a chi è affetto da questi disturbi che ai suoi familiari, con l’obiettivo di favorire l’inclusività, la conoscenza delle diverse abilità e di incrementare lo stato di benessere. L’esperienza artistica dei malati e dei familiari che osserveranno “da vicino” un’opera per poi discuterne, offre la possibilità di vivere uno stimolo intellettuale, esplorare le proprie idee sull’arte e fare connessioni tra le storie personali e il mondo esterno, attingendo alle proprie esperienze e alla memoria a lungo termine. In questo processo creativo, i benefici non sono solo per i malati, ma anche per gli stessi caregivers, che attraverso l’arte possono esplorare i propri interessi. Tre incontri di arte-terapia, con esperienze integrative verbali e non verbali, corporee e narrative che valorizzano i momenti di interazione anche attraverso l’utilizzo di materiali artistici. È prevista la possibilità di una visita guidata, studiata appositamente per l’utenza coinvolta e previa autorizzazione da parte della direzione della mostra.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti

Per esigenze organizzative è richiesta la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SALA LABORATORIO MUSEI SAN DOMENICO

2, 9, 16 Aprile 2019

Orari: 17.00 – 18.30

 

 

13a

 

 

OTTOCENTO MODI DI GUSTARE L’ARTE

Partendo dalle opere pittoriche esposte, si intende illustrare il valore della Cultura e delle letteratura gastronomica, anche sotto l’aspetto della memoria, della saggezza, delle tradizioni e degli stili di un’epoca. Un percorso che intende valorizzare l’arte, la figura femminile, la società dell’epoca e il loro spitiro di innovazione socio-culturale, evidenziando la rappresentazione del reale anche attraverso la quotidianità.Partendo dalle opere pittoriche esposte, si intende illustrare il valore della Cultura e delle letteratura gastronomica, anche sotto l’aspetto della memoria, della saggezza, delle tradizioni e degli stili di un’epoca. Un percorso che intende valorizzare l’arte, la figura femminile, la società dell’epoca e il loro spitiro di innovazione socio-culturale, evidenziando la rappresentazione del reale anche attraverso la quotidianità.Un percorso gastronomico/culturale, con degustazioni e attività didattiche. Il percorso collega gli alimenti, le immagini pittoriche e la loro identità culturale anche attraverso i 5 sensi. Si alternano cenni di cultura gastronomica ad analisi sensoriale.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti

Per esigenze organizzative è richiesta la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SALA LABORATORIO MUSEI SAN DOMENICO

27 Marzo; 3, 10 Aprile 2019

Orari: 17.30 – 18.30

 

QUADRI MUSICALI

Tre domeniche durante le quali verrano creati dei “quadri musicali” della durata di 30 minuti ciascuno, vera e propria cornice alla fruizione delle opere d’arte esposte. La performance, ripetuta più volte nella stessa giornata, prevede un repertorio basato sulla produzione musicale dell’epoca, aprendo a digressioni nel passato con uno sguardo al futuro.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

 

SALA DEL REFETTORIO

31 Marzo: Quartetto Sax Masini 

7 Aprile: Trio Mélisande

14 Aprile: Gajè 

Orari: 11.00, 12.00, 15.00, 16.00, 17.00

 

 

DIALOGO FRA HAYEZ E SEGANTINI


“Elsinor Centro di Produzione teatrale” propone un laboratorio teatrale in quattro appuntamenti, a partire dalla suggestione delle opere esposte all’interno della mostra “Ottocento - L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini”, dal riflesso e dagli spunti che le opere e i temi trattati possono suscitare nell’oggi. Il laboratorio sarà anche momento di studio per la creazione della sceneggiatura del cortometraggio “Dialogo fra Hayez e Segantini”, della cui realizzazione si occuperà“Elsinor Centro di Produzione teatrale” propone un laboratorio teatrale in quattro appuntamenti, a partire dalla suggestione delle opere esposte all’interno della mostra “Ottocento - L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini”, dal riflesso e dagli spunti che le opere e i temi trattati possono suscitare nell’oggi. Il laboratorio sarà anche momento di studio per la creazione della sceneggiatura del cortometraggio “Dialogo fra Hayez e Segantini”, della cui realizzazione si occuperà“L’Orto del Brogliaccio”. Il cortometraggio sarà un ipotetico dialogo fra due fautori del rinnovamento dell’arte italiana alla fine dell’Ottocento, nel quale i due protagonisti si confronteranno sulle ideologie e poetiche pittoriche che li portarono ad un vero e proprio rinnovamento dello “stato” dell’arte. Due punti di vista distinti e opposti e una conversazione che, per età e posizione geografica, non si è mai svolta.Il cortometraggio verrà presentato al Teatro Testori il 28 Maggio alle ore 19.00 in una serata dedicata (visibile fino al 2 Giugno).

 

TEATRO TESTORI VIA VESPUCCI 13 FORLÌ

8 aprile;13, 20, 21 maggio 2019

Ore: 16.00 - 18.00

Prova aperta al pubblico: 21 maggio, ore: 17.00 - 18.00

 

OTTOCENTO NOTE

Il concerto, a cura dell’Istituto musicale “Angelo Masini”, accompagnerà lo spettatore in un viaggio dall’Ottocento ai giorni nostri. Attraverso le musiche di grandi autori che hanno caratterizzato l’epoca di riferimento, si esplorerà il significato più vero del quotidiano, legando tra loro note, parole, colori e sensazioni. Gli spettatori ascolteranno musiche di Paganini, Giuliani, Rossini, Molino, Kreutzer e tanti altri, eseguite dall’orchestra giovanile dell’Istituto Masini, diretta dal Maestro Fausto Fiorentini.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

 

SALA DEL REFETTORIO

28 aprile 2019

Ore 11.00

 

15a

 

CACCIA URBANA CON AURELIO E GIORGINA

La Forlì dell’Ottocento è una città piena di vita. La nobiltà frequenta il teatro, i caffè, le palestre, commissiona opere d’arte a grandi artisti come Canova, partecipa al dibattito politico e culturale sui grandi temi del secolo. Di ritorno dalle nozze, dopo aver girovagato per l’Italia da nord a sud, i coniugi Saffi decidono di fermarsi a vivere nella città natale di Aurelio e scelgono come loro dimora una grande villa poco fuori città. Aurelio impegnato nelle docenze all’università e poi in politica al Parlamento romano, Giorgina a districarsi tra la gestione della villa, l’educazione dei figli, il supporto al marito e all’amico Giuseppe Mazzini e, come non molti sanno, l’attività di giornalista. Ma come vive una coppia moderna e cosmopolita a Forlì? Chi sono gli amici di Aurelio e Giorgina? Come faceva Aurelio ad andare al lavoro a Roma e Bologna? È vero che Giorgina aveva una scuola segreta per le giovani contadine della zona? Cosa mangiavano? Come si vestivano? Facevano sport? Cos’è l’amaranto? A queste ed altre domande rispon- deremo attraverso piccoli giochi, attività e quiz, portando i ragazzi in giro per la città. Il gioco che si svolgerà all’interno del centro storico di Forlì, è rivolto ai ragazzi tra gli 8 e i 13 anni.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti. 

Per esigenze organizzative è richiesta la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CENTRO STORICO FORLÌ

9 Maggio 2019

Ore: 16.00

 

 

ARTE ...TOCCHIAMOLA CON MANO

La mostra presenta una sezione dedicata ai ritratti, con opere che permettono di comprendere come sia stata costruita e creata l’identità nazionale negli anni successivi all’Unità d’Italia, una sorta di autobiografia di una nazione. Partendo proprio da questa sezione di ritrattistica, si vuole approfondire il tema dell’identità personale e sociale, attraverso la condivisione di un’esperienza artistica di creazione del “ritratto”. L’esplorazione della forma avvierà l’esperienza tattile verso un’originale modalità di costruzione del ritratto, con un processo che esclude l’utilizzo del senso della vista, sia per i partecipanti non vedenti o ipovedenti, che normo vedenti. L’esperienza e la competenza delle persone non vedenti diventa quindi una guida preziosa che consente il recupero di una diversa conoscenza del mondo e di sé stessi. Destinato a persone non vedenti, ipovedenti e normo vedenti di ogni età e formazione, il percorso è volto a favorire l’inclusività e la conoscenza delle diverse abilità, l’aumento dell’autostima, la percezione di sé e degli altri, in un contesto sicuro e accogliente. È prevista la possibilità di una visita guidata precedente all’avvio del percorso, utilizzando l’audioguida predisposta per gli utenti non vedenti e ipovedenti.

 

SALA LABORATORIO MUSEI SAN DOMENICO

16, 23, 30 Maggio; 6, 13 Giugno 2019

Orari: 17.30 – 18.30

 

16a

 

PROFUMI E FRAGRANZE

Partendo dalle opere pittoriche esposte alla Mostra, i partecipanti scopriranno le famiglie olfattive in esse rappresentate. Pittura e profumi, insieme a natura, sapori, simboli, stati d’animo, racconteranno la Mostra col senso dell’olfatto. I partecipanti potranno esplorare la dimensione creativa di fragranze naturali, ispirate ai colori ed ai temi dell’Ottocento, per ricavare una forte suggestione sentimentale,Partendo dalle opere pittoriche esposte alla Mostra, i partecipanti scopriranno le famiglie olfattive in esse rappresentate. Pittura e profumi, insieme a natura, sapori, simboli, stati d’animo, racconteranno la Mostra col senso dell’olfatto. I partecipanti potranno esplorare la dimensione creativa di fragranze naturali, ispirate ai colori ed ai temi dell’Ottocento, per ricavare una forte suggestione sentimentale,fatta di associazioni a racconti e suoni. Il percorso laboratoriale, strutturato in 5 incontri, consentirà ai partecipanti di realizzare vere e proprie fragranze e si concluderà con una visita guidata alla Mostra che avrà come filo conduttore le 5 opere che hanno caratterizzato il percorso.

 

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti

Per esigenze organizzative è richiesta la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SALA LABORATORIO MUSEI SAN DOMENICO

14, 21, 28 Maggio

Orari: 17.00 – 18.00

 

 

PEDALANDO PER LA CITTÀ

Grazie all’utilizzo di tandem e “risciò”, il pubblico, composto da persone con disabilità visiva, visiterà la città alla scoperta dei palazzi e dei luoghi storici di Forlì, in un’esperienza lontana dalla propria quotidianità. Sarà una “pedalata domenicale” attraverso le vie del centro storico, alla scoperta dell’Ottocen- to e non solo. Una guida professionista illustrerà il percorso e i monumenti con l’ausilio di un sistema di cuffie wireless, consentendo una piena “visione” della realtà circostante e abbattendo le barriere del buio. La pedalata si concluderà ai Musei San Domenico, consentendo ai partecipanti di visitare la mostra, grazie anche al percorso audioguidato, creato specificatamente per il pubblico non vedente e ipovedente.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti

Per esigenze organizzative è richiesta la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CENTRO STORICO

9 Giugno 2019

Orari: 9.30 -12.30

 

 

rect15435

 

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 15 Maggio 2019 08:17

Il Centro Diego Fabbri nasce della collaborazione di più soggetti e persone per organizzare e promuovere eventi, azioni e progetti legati ad arte e cultura. L’idea di base è anche quella di mantenere viva la lezione e l’impegno di Diego Fabbri sui temi e le questioni vitali del teatro e dei linguaggi dello spettacolo.

Il Centro Diego Fabbri è nato il 1 Giugno 2004 e vede tra i suoi soci l’Università di Bologna, la Provincia di Forlì-Cesena, il Comune di Forlì, i rappresentanti della Famiglia Fabbri e l’Associazione "Incontri Internazionali Diego Fabbri".

CONTATTI

 Tel: 0543 30244 cell: 328 2435950
Corso Diaz 34, 47121 Forlì
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA 03556880403
C. FISC. 92056350405

  Seguici Su Facebook

Goto Top